gif animate leopardo (3)  
mani deboli mani semiforti mani forti soldi in fumo ? NO all'intraday !
Hit Counter
" La BORSA è lo strumento che separa gli stolti dai propri averi ! "John Kenneth Galbraith 1908-2006
Premessa e introduzione 
 
 
  a cura di
Pietro Campanelli  3356162467
La filastrocca di una storia vera     www.agenzialariviera.com
Corsi di analisi tecnica di borsa  - Il mio libro sulla Borsa: "C'era una volta la Borsa"

"... viviamo in un mondo basato sull'economia, ma guidato da politici su diktat delle banche centrali private e non da statisti ed economisti che sappiano dove andare !
"
Se il popolo sapesse solo come funzionano i sistemi monetari, farebbero la rivoluzione prima che venga giorno ..."  Henry Ford   inizio 900

"
I partiti sono associazioni di persone impegnate a far ottenere il massimo potere al proprio capo e vantaggi personali per i propri militanti attivi !"  Max Weber  fine 800
LEZIONE DI BORSA di Pietro Campanelli
agenzialariviera@yahoo.it spmibfuture@yahoo.it   ARCHIVIO POSTA ARCHIVIO COMMENTI    LINKS utili
I miei articoli:
La filastrocca di una storia vera      Cecina Mare e il salto di qualità       "Attenzione alle truffe ... i miei consigli     Avevamo un castello!        Quell'aereo sul viale ...        Piazza Arnolfo e i colligiani         Lo scempio

        Lacune sull'iter che porta al rogito notarile ...        Accettazione tacita, altre spese       15.05.2016 ORO a 1280 ... un investimento da tentare       EURO, meglio retrocedere e ripartire       Parlando di economia       Moneta e la sua storia   

Scenario operativo MILANO FINANZA   /   Quotazioni in diretta    /   Analisi tecnica Investing.com  


N.B.
Quanto esposto nel presente sito rappresenta la nostra personale operatività, mentre le indicazioni di analisi tecnica esposte possono essere errate e non rappresentano in alcun modo un invito all’investimento.
Chi segue quanto riportato, lo fa cosciente di tutti i rischi e se ne assume la totale responsabilità

 Posizione a BREVISSIMO TERMINE MIMP Posizione a BREVE TERMINE 4OSC Posizione a BREVE MEDIO TERMINE 100 Posizione a MEDIO LUNGO TERMINE 300 Posizione a LUNGO TERMINE 765
da 18775

da 19035

da 22610

da  21650

da 19750

1 dei 5 OSC^STOPmin/Max^MIMP =++3 5OSC/STOPmin/Max^MIMP =-3 89^100^133hi^low/3^MIMP = -3 300^hi^low/m3-50/55week^MIMP =-3 765^hi^low/m3^MIMP =-3
  (dopo ore 9.30, ><50 in tendenza grafico orario e seguire grafico orario durante il primo giorno )  1) 1 dei 5 Osc - 2) 5OSC  -  3) MIMP300/765m3  -  4) STOPmin/Max MIMP e OSC  -  6) 89^100^133  - 7) M300^high^low  -  8)  rialzo EUROSTOXX in tend  - 9) VORTICE
Numero FIB in portafoglio : +3
ANALISI GRAFICA OPERATIVA
 

15.12.2018: Attenzione però, perchè, al contrario, la rottura al ribasso di quota 18400 sarebbe oltremodo negativa con il proseguimento della tendenza ribassista. In tal caso infatti la
configurazione di triplo minimo sarebbe annullata ed il box del triplo minimo assumerebbe le connotazioni di un flag laterale di ridistribuzione e continuazione appunto della tendenza ribassista.
Vedi più sotto anche il grafico sul nostro BTP.

 

Analisi tecnica su GRAFICI tratti da piattaforme www.IWBANK.it

16.10.2018 - SENZA COMMENTO: l'analisi su EUROSTOXX50 parla da sola

24.10.2018 Il trend secolare al rialzo del DOW JONES si  fermato definitivamente sulla lunga trend-line che unisce i massimi a partire dal 1929 ?
o si tratta di una estemporanea correzione ?

23.11.2018: la rottura della terza trendline trasversale  (linea congiungente minimo/massimo)  coincidente con la rottura di uno dei più grandi e significativi vortici,
se non il più grande di tutti quelli generatisi dal 1973 in poi sull'andamento grafico del nostro indice azionario più rappresentativo, con per di più, tre grandi massimi
decennali in area 24500 alle spalle, ha generato una attesa fortemente negativa senza possibilità di ritorno, non prima di aver rivisto i precedenti minimi in area 12500,
la cui potenziale rottura al ribasso potrebbe dare altresì l'input per il rovesciamento del box decennale (inteso come configurazione di onda B)
ed il conseguente raggiungimento dell'obiettivo su scala logaritmica in area 7000/6500, come completamento di onda C
(vedi grafici del 16.10 e del 23.10.2018) sopra riportati.




07.12.2018: dopo tanti rialzi, adesso la forte volatilità fa "VACILLARE" gli indici azionari americani !!

.... e se al contrario avesse ragione la Quantum School ? Cliccate e leggete il contenuto del LINK: QuantumTradingSchool

15.12.2018: vediamo adesso cosa accade sul BTP:

__________________________________________________________________________________________________________________________________________________

08.12.2018: adesso un poco di analisi fondamentale su una Europa sbagliata, comunque non facile da realizzare per un troppo radicato nazionalismo e per una oramai avviata globalizzazione degli stati
a livello mondiale, dove i grandi gruppi dettano la politica e dove gli stati più deboli saranno fagocitati dai più forti e di questi solo quattro si contenderanno le sorti del mondo !
A voi individuare i 4 che resteranno sulla scena mondiale ! Ovviamente uno per continente, Africa esclusa !

La moneta unica è stata istituita a tutela degli investitori stranieri che prestavano all'Italia moneta forte come Marco tedesco e Dollaro americano e
solitamente ricevevano indietro la nostra Lira nel frattempo svalutata. Dal 2002 l'Euro tutela gli investitori stranieri, per cui alla moneta prestata, stessa moneta restituita.
Ad oggi gli investitori stranieri detengono circa un terzo del nostro debito per un ammontare quindi di circa 800 miliardi di euro. La Commissione Europea ha il compito
di rendere affidabile con l'austerity ed il rigore la restituzione del debito da parte dell'Italia agli investitori stranieri se pur con la stessa moneta.
Resta infatti comunque in dubbio la restituzione dei prestiti avuti se pur nella stessa moneta, in caso di default (fallimento).
A tal proposito il fallimento che fu dell'Argentina è oltremodo esemplare: a quel tempo per evitare di dover restituire una moneta svalutata a fronte di prestiti con moneta pregiata,
 il paese Argentina emise obbligazioni in dollari al fine di attrarre investitori esteri. La trappola fu grande. L'argentina attrasse tanti investitori, ai quali non restituì mai quanto ricevuto in quanto
fu costretta al default per aver legato la propria moneta al Dollaro americano ed al Marco tedesco.
Per timore che ci possa accadere anche al nostro paese, il risultato di questa austerity e rigore imposti è una lenta e continua agonia.
Rigore ed austerity altro non sono che passaggio di moneta da aziende e privati verso lo stato indebitato, affinchè questi riesca a soddisfare la restituzione dei prestiti stranieri.
Se non riusciamo a ricostruire una Europa sorretta dai pilastri di cui sopra, meglio uscire quindi per non morire! Pensate che ad essere fatti prigionieri con
la fattura elettronica sono stati i paesi più deboli: Grecia, Portogallo, Estonia e Italia, sempre più castigati! E ci chiediamo ancora se forse è accaduto qualcosa di grave a quei paesi
che non hanno scelto di entrare nell'euro? Danimarca, Svezia, Norvegia, Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia, Gran Bretagna (quest'ultima addirittura fuori anche dalla UE) ?
Tutti con spread inferiore all'Italia, fatta eccezione per la sola Ungheria di poco superiore.

Di seguito il risultato e le conseguenze di questa profonda anomalia:

   20.11.2018: Il grafico sottostante è la fotografia dello stato di salute della nostra economia da 15 anni a questa parte e più precisamente dalla entrata in vigore dell'Euro.
Da quel momento si noti il continuo ampliamento della forbice tra le economie più forti
(Germania in testa) e quelle più deboli (Italia in coda)!


Una ulteriore prova, o meglio una evidente rappresentazione di quanto l'Euro come moneta più pesante della Lira e più leggera del Marco,
abbia penalizzato la competitività del nostro paese e favorito quella della Germania.

___________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 SPREAD      rates-bonds/government-bond-spreads

Lo spread è la differenza tra il saggio di interesse passivo che l'Italia paga sul proprio debito, rispetto a quanto paga la Germania,
equivalente alla differenza tra i rendimenti dei nostri BTP a 10 anni ed i rendimenti dei BUND tedeschi sempre a 10 anni, in cui la Germania è presa come riferimento
 con spread pari a 00, per essere il paese più virtuoso nel contesto internazionale.

27.07.2018: ma come la mettiamo con i BTP decennali in tendenza negativa in testa e spalle ribassista (vedi sotto) !? Due aspetti che non tornano.
Probabilmente quel segnale rialzista oltre 25000 tarderà non poco a verificarsi !

03.08.2018: e così è stato !
Il BTP 10 anni è ripreso a scendere mentre il BUND mantiene le posizioni. Così lo spred aumenta e la nostra BORSA scende !
Chissà quando rivedremo quel fatidico 25000 !!

L'analisi tecnica di Borsa, attraverso lo studio grafico dell'andamento della serie storica di un certo fenomeno rappresentato sugli assi cartesiani, non si occupa delle ragioni per cui si muove quel fenomeno, ma del come si muove.
L'analisi tecnica, pertanto, non si occupa delle ragioni per cui si muovono i prezzi, ma del modo con cui essi si muovono. E' ciò che sto facendo, con l'obiettivo di individuare nel più breve tempo possibile l'inversione di tendenza.
 

 
 

  EURO, meglio retrocedere e ripartire      Parlando di economia        Moneta e la sua storia      

Guardiamo lo SPREAD rendimento BTP10  BUND10    https://www.money.it/+-Spread-Btp-Bund-+

Commento del 16.03.2018
Riflettete su questi numeri: 140, 80, 25. Sono rispettivamente lo spread odierno dell'Italia, della Spagna e della Francia. Questi numeri stanno a significare che l'Italia paga 2350 x 140 =
=33miliardi di euro, pari a 64.000 miliardi di vecchie lire di interessi all'anno più della Germania
; 14 miliardi più della Spagna e 27 miliardi più della Francia.
Lo stato italiano gira queste cifre a noi cittadini come ulteriore imposizione fiscale e come taglio ai servizi ! Così la forbice del benessere tra noi e loro si allarga sempre di più !

Commento del 10.06.2018
Guardate come è cambiata la situazione sugli SPREAD in soli 3 mesi: Italia, Spagna, Francia : 270, 103, 36 contro 140, 80, 25 del mese di marzo !!

Immagine correlata 
SPREAD, differenza tra il tasso di interesse sul debito a 10 anni di un paese e il tasso di interesse sul debito a 10 anni del paese con tasso più basso.

Come si può rilevare dallo specchietto sopra riportato, lo SPREAD quale indicatore di fiducia di un paese rispetto al paese più forte, oggi la Germania, rappresenta una ulteriore conferma
della forbice che va sempre più allargando.

 La favola dello &quot;spread&quot; tra il Bund ed il BTP-2011-07-12_spread-infografica.jpg

Due crisi a confronto: quella del 1991/1992 con lo spread fino a 750 e quella del 2011/2012 con lo spread fino a 576
Nel settembre 1992 uscimmo dallo SME e negli anni che seguirono l'illusione dell'entrata nell'euro, lo spread si appiattì verso lo 0 o poco più,
fino a ricominciare a crescere con la crisi del 2007/2008 con il top del 2011/2012. Adesso dopo i soliti 5/6 anni dalla crisi siamo ancora tra 100 e 200.

28.07.2018: Anzi, con il nuovo governo "giallo verde" non ci scolliamo da 230, dopo un picco a 330 e sembra proprio che di scendere non ne abbia proprio voglia, anzi, dal testa e spalle rialzista e ribassista sul BTP decennale, sembra che voglia crescere ancora e non di poco. GUARDATE il grafico delle quotazioni del BTP a 10 anni: Se l'obiettivo venisse realmente raggiunto il nostro SPREAD potrebbe superare anche quello della Grecia adesso intorno ai 350 !
N.B. La piccola e bella Danimarca ha superato la Germania per virtù sullo spread !  Quindi mentre noi affondiamo, c'è qualcun altro che vola !



 



----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  
Per il nostro vecchio indice COMIT posizionato da sempre all'interno dell'ampio canale rialzista epocale, se pur all'interno di un trend intermedio al ribasso da circa 20 anni ed adesso molto vicino, se pur al di sopra del significativo supporto della trend inferiore del grande canale azzurro sarebbe significativo il superamento di quota 1200 con obiettivo il ritorno sui massimi assoluti. Ma la rottura al rialzo della trend superiore del FLAG laterale discendente degli ultimi 20 anni (1200/1300 di indice Comit, corrispondente a 24000/2500 di Ftsemib) potrebbe proiettare il nostro indice ben oltre i precedenti massimi assoluti.
24.10.2018: così non è stato e adesso negatività su tutti i mercati internazionali per il medio-lungo periodo. Più resistenti le vendite CAC francese, miglior indice europeo.
Possibile obiettivo a 6000 sul nostro FTSEMIB dagli odierni 18400.

Ciò che i grandi avevano detto, ma ciò che nemmeno i grandi sanno !!
 

                  

 Charles Dow 1851-1902       W.D. Gann 1878-1955              R.N. Elliott 1871-1948

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________

Forse anche il vecchio DOW si trova vicino alla fine di una lunga sequenza di rialzi !? Solo per riposare ?
ONDA 5 di ONDA 5 ancora da completare.  28/30.000 forse solo un primo step. Potenzialità fino a 180.000 ! Entro il 2023 ?

Ci siamo divertiti con la matematica a calcolare una ipotetica potenzialità del vecchio Dow, ma non è detto che la corsa si sia esaurita e l'onda 5 di onda 5 si sia realizzata e completata sui 27/28000 ! Se cos fosse adesso ci aspetterebbe un lungo periodo di ribasso in A-B-C !

ONDA 5 di ONDA 5 ancora da completare.  
28/30.000 forse solo un primo step. Potenzialità fino a 180.000 entro il 2023 !?

24.10.2018 Il trend secolare al rialzo del DOW JONES si  fermato definitivamente sulla lunga trend-line che unisce i massimi a partire dal 1929 ?
o si tratta di una estemporanea correzione ?

In copertina del mio libro avevo forse un poco anticipato !

I 94 anni ci riportano alla teoria dei cicli di Kondratieff

4-fasi-ciclo-kondratieff

I miei tesorini Sissi e Happy !